Jacques Henri Lartigue: i colori di Opio

Questo slideshow richiede JavaScript.

A venti minuti da Cannes, nell’entroterra che porta verso Grasse, la capitale dei profumi, tra antichi masi e colline di ulivi sorge il villaggio di Opio, una piccola gemma che ha saputo conservare fino a oggi il suo carattere autentico e très chic.

Presso la Opiom Gallery, la mostra Les Couleurs d’Opio è stata allestita in occasione del trentennale della scomparsa del fotografo Jacques Henri Lartigue (1894-1986), che frequentava regolarmente la regione prima di stabilirsi definitivamente a Opio nel 1960.

L’allegria e la raffinatezza della “dolce vita” della Costa Azzurra sono rappresentate in una selezione di immagini realizzate tra il 1920 e il 1977, in posti noti come Monaco, Cannes, Antibes, e più segreti, come Opio appunto. Paesaggi suggestivi, scene di vita all’aria aperta, ritratti a colori o in bianco e nero ci fanno rivivere i magici momenti trascorsi dall’autore del Sud della Francia, rivelandoci la sua intimità.

Jacques Henri si appassionò di fotografia sin dalla tenera età di 6 anni. Suo padre – banchiere, ingegnere e fotografo dilettante – assecondò presto il suo interesse regalandogli la sua prima macchina fotografica. Ossessionato dalla bellezza e dal tempo che passa, la sua opera, – che svolse insieme a quella di pittore, fu consacrata in occasione di un viaggio negli Stati Uniti nel 1962, quando Lartigue incontrò John Szarkowski, allora giovane direttore del Museum of Modern Art di New York. Quest’ultimo, entusiasta, organizzò una mostra personale l’anno successivo, “The Photographs of Jacques Henri Lartigue”. Fu allora che l’artista divenne il fotografo di fama mondiale che conosciamo oggi. Nel 1979 lascio allo stato francese l’integralità della sua opera: un vero e proprio inno alla gioia. Si tratta infatti di più di 117.000 fotografie, di cui circa un terzo a colori, che l’artista aveva meticolosamente selezionato e classificato in 135 album.

La mostra, assolutamente da non perdere, è aperta fino al 31 dicembre 2016. Nello stesso periodo è anche possibile visitare la casa di Jacques Henri e Florette Lartigue (i giovedi alle ore 16 su, appuntamento: pointinfotourisme@mairie-opio.fr, tel + 33 (0)4 93 60 61 72)

Info – Opiom Gallery – 11 Chemin du Village – 06650 Opio; tel: +33 (0)4 93 09 00 00; www.opiomgallery.com

 

Pin It

Rispondi