Parigi underground, sperimentale, alternativa…

Questo slideshow richiede JavaScript.

 Parigi, 18° Arrondissement. Oltre alla Basilica del Sacro Cuore di Montmartre, oggi è un distretto di tendenza che ospita La Station e Grand Train, due luoghi che vale la pena di scoprire e valorizzare. La Station – Gare des Mines è un laboratorio del collettivo CollectifMU consacrato alla creatività urbana e installato nella struttura dell’ex deposito ferroviario SNCF. Fino alla fine di ottobre è un palcoscenico ideale per le band musicali emergenti, dove musicisti di professione e semplici appassionati possano sperimentare e misurarsi in improvvisate jam sessione.

Altrettanto inaspettato e underground è lo spazio Grand Train, sempre nel 18° Arrondissement nei pressi della Rue Ordener: una mostra sull’universo ferroviario ai piedi dell’antico deposito Sncf racconta fino al 16 ottobre la storia e l’evoluzione della locomotiva. Un omaggio alla memoria di un luogo che ha visto passare intere generazioni di macchinisti, dal 1845 al 2014, con intorno tanti angoli inediti e suggestivi, dal museo delle biciclette, ai piccoli mercatini, ai ristoranti e bar che animano il quartiere.

E che dire di Le Perchoir de l’Est? Il nuovo rooftop parigino fino al 15 ottobre accoglie cittadini e turisti in un luogo storico unico – il tetto della stazione Sncf – per offrire una vista incredibile sulla città. Sotto l’antico semi rosone, uno stile industriale in vetro e ferro che riecheggia l’architettura della Gare de l’Est, dove le rigide forme geometriche sono ammorbidite dagli archi fioriti in stile art déco.

Questi spazi tutti da esplorare raccontano la voglia di Sncf di valorizzare il proprio patrimonio storico e aprirlo alla città, ma mostrano anche una Parigi in continua trasformazione, che quest’estate vale la pena di visitare e raggiungere, naturalmente a bordo di un Tgv.

Info – www.voyages-sncf.com

Pin It

Rispondi