Il Musée d’Orsay? E’ a Torino

monet1I capolavori di Monet custoditi nelle Collezioni del Musée d’Orsay sono di scena a Torino, grazie a una collaborazione tra il celebre museo parigino sul Lungosenna, il capoluogo piemontese, la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea (GAM) e Skira, editore dei bellissimi cataloghi della mostra appena inaugurata e aperta al pubblico fino al prossimo 31 gennaio.

Già rodato con la mostra di Degas nel 2012 e quella dedicata a Renoir nel 2013, l’asse italo-francese si rinnova con l’esposizione dedicata al grande maestro dell’Impressionismo: il Musée d’Orsay, ridisegnato negli anni Ottanta dalla nostra Gae Aulenti, ha concesso oltre quaranta capolavori di Claude Monet, che testimoniano alcuni dei momenti più significativi del suo lungo percorso artistico, iniziato negli anni 60 dell’Ottocento all’insegna del realismo di Gustave Courbet e sfociato poi nella grande stagione impressionista. Costola della mirabile retrospettiva organizzata al Grand Palais nel 2010, la mostra di Torino presenta una selezione delle opere che vi furono presentate:  oltre a omaggiate uno dei più maggiori artisti francesi di tutti i tempi, ci permette e di comprendere fino in fondo il suo ruolo di figura chiave per la storia dell’arte del XX secolo.

monet-33

Tra i motivi interesse, il prestito di diverse opere mai prima presentate prima in Italia, compreso il grande frammento centrale di Le déjeuner sur l’herbe, precoce affermazione di una nuova concezione della pittura en plein air e passaggio cruciale verso l’Impressionismo. Tre le pubblicazioni che affiancano la mostra: Sguardi su Monet di Fabrizio D’Amico, Piacere di conoscerti, Monsieur Monet! nella collana SkiraKids e Monet nella collana SkiraMasters.

monet3

 

Info – www.mostramonet.it e www.gamtorino.it; orario: martedì – domenica 10.00-19.30;  intero 12 euro, ridotto 9. Info e prevendita: www.ticketone.it, call center e info-line  011-0881178

 

 

Pin It

Rispondi