Trekking 2: in Suisse Normande

caenLa seconda tappa del mio trekking si svolge interamente nella splendida vallata del fiume Orne, che scorre tra affascinanti rilievi rocciosi e prati verdi in un territorio che per conformazione ricorda la Svizzera, da cui prende il nome, Suisse Normande.

Da Lisieux raggiungo in bus St. Omer, tipico villaggio agricolo dominato dalla cattedrale gotica di Notre Dame (sec. XIII-XV). Qui inizia il mio tragitto a piedi, circa 14 chilometri, con un dislivello salita/discesa di 250 metri, percorrendo il sentiero circolare che sale sul bastione roccioso di Clecy, nelle cui vicinanze si trovano alte falesie, palestra ideale per i rocciatori. La fretta, qui, non è di casa. E anch’io mi adeguo, naturalmente, camminando a passo regolare. Del resto la bellezza del luogo e il clima piacevole mi invitano a sostare di tanto in tanto sui rilievi, per godere del magnifico paesaggio. Natura e benessere vanno a braccetto. Lo sanno bene gli sportivi che, numerosi, frequentano il territorio, particolarmente adatto a praticare a mettere in acqua la canoa o il kayak.

 

DSC02305

Proseguo sulle Rochers de la Houle, dopo aver superato qualche ripido tratto, ma ne vale la pena, perché il paesaggio multiforme è una gioia per gli occhi: pianure verdeggianti, boschi, valli. Nel pomeriggio, prima di rientrare in albergo, mi fermo a visitare Caen, vivace città universitaria, capoluogo del dipartimento del Calvados e centro economico-culturale della Bassa Normandia. L’atmosfera, qui, è diversa: colori e rumori in sottofondo, mentre gruppi di studenti sciamano tra le antiche vie, godendosi gli ultimi scampoli di sole. Il centro storico è gradevole, con le caratteristiche case in pietra locale e l’equilibrata convivenza di monumenti antichi e costruzioni moderne. A fine giornata non mi perdo nemmeno le due abbazie, Abbaye aux Hommes e Abbaye aux Dames, fatte costruire da Guglielmo il Conquistatore…

norm 108

Info: www.rendezvousenfrance.comwww.normandietourism.frwww.trekkingitalia.org

Leggi anche: www.vogliadifrancia.it/2015/09/03/trekking-il-mio-sbarco-in-normandia

Pin It

Rispondi