Mercatini di Natale in Alsazia: gli indirizzi Doc

noel-obernai-credits-Office de Tourisme d’ObernaiLa finlandese Lapponia ci perdonerà e ci scuseranno anche la tedesca Baviera e il Tirolo austriaco. Perché se il Natale è la festa più globale del pianeta, quindi è di tutti, la sua patria elettiva è e resta l’Alsazia. E per rendersene conto basta perdersi in uno dei fantastici marchés de Noël, i mercatini di Natale che ogni anno, tra la fine di novembre e l’Epifania, accendono città e villaggi tra i Vosgi e il Reno.

Puntuali: proprio come  le corone di rami di pino con 4 candele e nastri rossi che gli alsaziani amano appoggiare sui davanzali delle case, le statuette (“santons”) dei presepi in cera d’api, il dolce speziato (“pain d’epices”) di Marketa Macudova (www.paindepices.net), i bouquets ispirati al 25 dicembre di Christiane Groll (www.christianegroll.com), le “boules soufflées”, popolarissime sfere di vetro soffiato decorate a mano, il famoso albero del Paradiso ricoperto di mele, angioletti e stelle di carta che si notano dappertutto e i curiosi calendari dell’Avvento con 24 finestrelle golose che nascondono altrettanti cioccolatini o piccoli regali per i bambini che devono aspettare  con impazienza l’arrivo del 25 dicembre.

Certo, non è facile districarsi nel mare magnum dei mercatini natalizi allestiti nella più orientale delle regioni francesi. Ma – come dire? – una scelta bisogna pur farla e noi la facciamo per voi.

Grandiosi ovviamente i marchés de Noël delle maggiori città alsaziane: quello di Colmar (dal 21 novembre al 23 dicembre); quello di Mulhouse (24/11-28/12) che quest’anno propone anche un mercatino natalizio all’interno del Museo dei Tessuti Stampati; e ovviamente quello di Strasburgo, con il suo famoso Christkindelsmärik (Mercato di Gesù Bambino) all’ombra della grandiosa Cattedrale e con l’altrettanto popolare albero di Natale che domina dall’alto dei suoi 30 metri di altezza la centralissima Place Kléber. Ma noi di www.vogliadifrancia.it abbiamo notoriamente una predilezione sfacciata per i borghi e villaggi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Ed ecco allora la nostra selezione degli “imperdibili”: il marché de Noël di Eguisheim (28 novembre-23 dicembre), ma ancora di più quelli di Riquewihr (29/11-28/12), Kaysersberg (28/11- 21,22,e 23 dicembre) e Ribeauvillé (6,7,13 e 14 dicembre), borghi tra i più fotogenici lungo la mitica Strada dei vini. Una chicca: il mercatino di Natale d’antan che viene inscenato nei giorni 12, 13 e 14 dicembre a Neuf-Brisach con l’allestimento di un villaggio settecentesco, con figuranti, animazione e ricette gastronomiche dell’epoca. Come una metafora. Se il Natale aiuta a tornare bambini, è una perdonabilissima regressione nel passato. E un viaggio nel tempo.

INFOPer saperne di più sui mercatini natalizi in Alsazia conviene navigare su www.tourism-alsace.com e www.actual.tm.fr

Pin It

Rispondi