Ȋle Sainte-Marguerite, dove la natura è land art

Rencontre-Land-ArtOtto chilometri per fare il giro dell’intera isola e 16 sculture fatte di tronchi d’albero, pietre, rami, per rimanere a bocca aperta…

Per carità, a Cannes questo è tempo di Festival del Cinema a Cannes. Ma il vero spettacolo stavolta non va in passerella davanti alla Croisette: va in scena poco lontano, sull’Ȋle Sainte-Marguerite, che da qualche giorno fa da sfondo della rassegna internazionale di Land Art “Entre terre et mer”, con opere realizzate da artisti francesi ed internazionali (da Cina, Canada, Finlandia e Spagna) utilizzando semplicemente materiali naturali di risulta e visibili attorno all’étang de Batéguier, il grosso stagno che si nota sulla punta occidentale dell’isola, poco lontano dal piccolo porticciolo dove attraccano le imbarcazioni turistiche. Una mostra stranissima che compone una sorta di percorso artistico, dove hanno messo le loro firme creativi e artisti come il finlandese Risto Immonen, la spagnola Anne de Harlez, il canadese Marc Fugère, il marsigliese Jean-François Marc e la parigina Delphine Epron. Arte effimera, ovviamente, con una precisa data di estinzione (il 31 agosto).

Ma nella Francia dello sviluppo sostenibile, rimarrà per lungo tempo il segno di questa rassegna un po’ onirica e un po’ surreale, voluta dalla Direction des Affaires Culturelles di Cannes: totem vegetali, composizioni allegoriche, curiosi affreschi sulle cortecce degli alberi, simboliche creature marine e gigantesche rappresentazioni che evocano la mela, “fruit de l’amour”.  Per carità, il Festival è il Festival. Ma se a Cannes cercate la sorpresa, fatevi 10 minuti di crociera. Puntate sull’isola Sainte-Marguerite. E stupitevi.

InfoLa visita all’esposizione di Land Art è gratuita. I collegamenti da Cannes (Quai Laubeuf) verso l’isola hanno una frequenza oraria (ogni mezz’ora a luglio e agosto). www.cannes.com

Pin It

Rispondi