Bourdaisière: galline a corte

P1020529_697pxPer carità, Chambord è un elogio del fasto e i castelli di Amboise, Blois e Chenonceau sono l’inno al Rinascimento e ai Re di Francia. Ma se nei prossimi giorni vi capiterà di essere nella Valle della Loira, preparatevi a stupire di voi stessi: v’innamorerete dei… pomodori e delle galline.

Certo, anche il loro contesto è suggestivo. Anzi strepitoso: il Château de la Bourdaisière, a Montlouis, sulla sponda sud del grande fiume, nelle guide turistiche forse non spicca come altre sontuose residenze della regione ma è sorprendente per la bellezza. E’ anche un hotel “3 stelle”, non carissimo (chambres a partire da 165 euro), con 22 camere e 5 suites, uno charme un po’ desueto ma che ha un suo fascino e un parco tutt’attorno assolutamente portentoso, che mette insieme un Conservatorio Nazionale con 650 varietà di “tomates”, un giardino dei pollini, un jardin dedicato alle piante medicinali oltre a una fitta maglia di orti e campi che decine di contadini e botanici si premurano di coltivare e lavorare a dovere.

chateau de la Boudaisière

Da anni, ogni primavera, in questo sorprendente castello viene organizzata la Fête des Plantes et des Poules, grande rassegna di florovivaismo e avicoltura. Proprio quella che andrà in scena nei prossimi giorni, esattamente il 19, il 20 e il 21 aprile, insomma nel weekend di Pasqua. Quest’anno, i signori Louis Albert de Broglie e Martine de Roquefeuil hanno voluto fare le cose in grande: hanno predisposto un’enorme kermesse con collezioni vegetali e scenografie sparse tutt’attorno al castello dedicate alle piante rare e insolite, affiancate da piccoli recinti in cui ammirare centinaia di polli e galline provenienti da mezzo mondo e con loro altrettanti rappresentanti dell’animaleria da cortile, quindi anatre, oche, conigli, piccioni, quaglie e quant’altro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Chi lo desidera può ovviamente fare acquisti, quelli che probabilmente a Parigi o a Milano apparirebbero un tantino improbabili. Apprezzando davanti a un buon tè o a una deliziosa omelette, il volto informale della Valle della Loira: al Château de la Bourdaisière il vero lusso è affondare le scarpe nella terra, testare il grado di maturazione dei pomodori e raccogliere le uova fresche in pollaio.

INFO – Per il castello della Bourdaisière conviene raggiungere Amboise (uscita 11 sull’autostrada 859 quindi seguire la D751 per una ventina di chilometri circa lungo la sponda sinistra della Loira fino a Montlouis-sur-Loire. Tel. 0033.2.47451631, www.labourdaisiere.com

Altri link:

http://www.visaloire.com/ (info generali sulla Valle della Loira)

http://it.rendezvousenfrance.com (info generali per viaggiare in Francia)

 

Pin It

Rispondi