Picardia: quel treno dei desideri…

LogotreninPicardieUn trenino a vapore lento e pittoresco per riscoprire il piacere del viaggio lungo un litorale tutto natura e stazioni balneari ricche di poesia nella Baie de Somme, di insolito fascino. by paolo galliani

Ha un’aria da Patagonia Express. Solo che non percorre la pampa argentina ma segue la vecchia cerniera di binari che un tempo rammendava la piana e le zolle di fronte alla Manica, irrompe in stazioncine di piccoli e improbabili paesini del grande Nord e sbuffa solo per 27 chilometri spalmati lungo la costa della Picardie. Certo, non brilla per velocità e comodità ma riesce a trasformare ogni singolo passeggero in un viaggiatore. Proprio come le numerose “ferrovie dimenticate e riscattate” in una Francia slow, che ama il turismo lento e sostenibile, hanno ritrovato una seconda vita.

CheminDeFerBaieDeLaSomme1

CFBS-locomotiva

Percorso-treninoBaieDeSomme

Una delle ferrovie più simpatiche e suggestive è proprio quella che ogni weekend d’estate unisce Le Crotoy a Cayeux-sur-Mer, servendosi di un convoglio Belle Epoque che alla fine dell’Ottocento serviva a portare i villeggianti parigini lungo le stazioni balneari della costa e che un gruppo di amatori e appassionati aveva rimesso in servizio nel ’69, dando poi vita all’associazione “Chemin de fer de la Baie de Somme”. Velocità di crociera bassa: 25 o 35 chilometri orari per un treno che si fa largo nella Baie de Somme, fra praterie e paludi, stagni e lunghe dune frequentate dalle migliaia di uccelli affezionati alla vicina Riserva du Marquenterre.

©Recoins-de-France

Simpaticissimo e ormai popolarissimo: nel 1971 vantava 2500° passeggeri l’anno, nel 2012 ha trasportato 152mila persone in 12 mesi. Ma resta un treno vero, con la fatica del macchinista che alimenta a palettate di carbone la pancia della locomotiva “130 Corpet et Louvet”e che nella parte iniziale del viaggio unisce due località analogamente fotogeniche ma profondamente diverse, sulle sponde opposte della baia: LE CROTOY, popolare, informale e particolare (è l’unica stazione balneare di tutta la Manica a guardare curiosamente a sud), con le casette basse dei pescatori che si mischiano alle residenze dei vacanzieri e SAINT-VALÉRY-SUR-SOMME, la “grande dame” della costa della Picardie, con le eleganti dimore fatte innalzare dagli armatori e dagli industriali di Lille e Roubaix agli inizi del secolo che fanno da cornice a un port de plaisance e a un vecchio quartiero di marinai. Il viaggio si conclude davanti alle 450 cabine in legno e alla spiaggia di sassi e sabbia di CAYEUX. Non è Ushuaia, ma da queste parti, la ricorda molto.

Cayeux-sur-Mer-Picardia

INFO PRATICHE
Chemin de Fer de la Baie de Somme, tel. +33 (0)3 22 26 96 96, accueil@cfbs.eu www.cfbs.eu
Il mitico treno della Baia della Somme opera tutti i weekend (sabato e domenica) dal 29 giugno al 1 settembre. Durante la bella stagione è possibile anche cenare a bordo del convoglio che parte alle 19 dalla stazione di Saint-Valéry-sur-Somme e che rientra a destinazione alle 23,30: prossimi giorni disponibili, il 15, 22 e 29 giugno, il 5, 12, 19 e 26 luglio, il 2, 9, 16, 23 e 30 agosto, il 7, 14 e 21 settembre. Alla stazione di Le Crotoy c’è una boutique e un piccolo museo tematico.
– Orari: da le Crotoy, in estate, treni in partenza per Noyelles-sur-Mer e Saint-Valéry Port (alle ore 11, 14.30, 16 e 17.30 (orari analoghi i treni in partenza da St-Valéry Port che compiono il percorso inverso): la distanza fra le due stazioni viene coperta in 1 ora. Da Saint-Valéry corse per Cayeux-sur-Mer alle 9.45, 12.30, 15.15 e 17.45 (mezz’ora di viaggio).
– Tariffe: costo crociera/cena: 61 € gli adulti, 31 € chi ha meno di 12 anni. Attenzione, la prenotazione è obbligatoria.
Il tratto completo A/R Le Crotoy-Cayeux costa 16,80 € (12 € per chi ha tra i 4 e i 18 anni). Interessante l’opzione del Day Pass che permette di utilizzare a più riprese il convoglio: 17 € per 1 giorno, 20 per due giorni (rispettivamente 13 e 16 € per i minori di 18 anni). Gratuità per i bambini con meno di 4 anni, per le biciclette e per gli animali.
– Evento: segnatevi la data del 7 luglio, perché a Cayeux va in scena la Fête de la gare che ogni anno celebra il mitico treno a vapore della Baia della Somme. Corse speciali vengono organizzate fra Saint-Valéry e Cayeux, fra animazione, musica e incontri con i volontari dell’associazione che tiene in vita questa linea rétro.

P.S. Tra l’altro qualche suggerimento prezioso dove alloggiare ve li abbiamo già dato: guarda questa ex canonica!

Pin It

4 thoughts on “Picardia: quel treno dei desideri…

  1. Pingback: Alla fine del mondo… con il “Signore delle maree” | vogliadiFrancia ♥ la Francia che piace agli italiani

  2. Pingback: Picardia: alla fine del mondo… con il “Signore delle maree” | vogliadiFrancia ♥ la Francia che piace agli italiani

  3. Salve, quando ho fatto per la prima volta un commento su questo blog ho erroneamente spuntato “notifica nuovi commenti via email”… ora purtroppo ogni volta che viene aggiunto un commento ricevo quattro email con lo stesso commento. C’è un modo per annullare questo servizio? Grazie!

Rispondi