Castelli della Loira: sognando Leonardo

Carte-Vinci-MaxCentreIl 2 maggio ricorreva il 494esimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci, uno dei più grandi geni di tutti i tempi. Fate il pieno di emozioni seguendo le sue orme e toccando con mano le sue invenzioni. by milena ercole

Chateau-du-Clos-Lucé

Gioconda-LdaVinci-partCaricò sul dorso del mulo la Gioconda, il Battista e la Vergine delle Rocce e partì  per il lungo viaggio che lo avrebbe portato via per sempre dall’Italia e “donato” alla Francia. Chiamato ad Amboise dal re Francesco I. Tre anni di soggiorno nel vicino castello del Clos Lucé donatogli dal re, e poi la morte  in un giorno di primavera del 1519. Per seguire le orme di Leonardo bisognerebbe ripercorre il tunnel sotterraneo che collegava le Clos Lucé al castello di Amboise dove Leonardo ebbe un bel da fare per accontentare il re. La Cappella di Saint-Hubert, nel parco del castello, ospita quelle che si dice siano le spoglie di Leonardo da Vinci. La storia racconta che la sua tomba fu forse profanata secoli fa e le sue ceneri sparse al vento. A noi piace pensare e credere che quella che oggi è custodita all’ingresso del castello di Amboise sia la tomba vera: lucida lastra di marmo scuro dopo il  nuovo restauro, un perenne mazzo di gigli bianchi, penombra e silenzio.

Il mistero rimane ma non toglie nulla all’emozione che si prova visitando a 500 metri il vicino castello del Clos Lucé che ospitò Leonardo negli ultimi anni della sua vita, per condividere l’intimità dell’artista, dalla camera da letto alla cucina di Mathurine, fedele cuoca del Maestro “vegetariano”. Notevole il parco dove si possono toccare con mano e sperimentarle le sue invenzioni, ricostruite a grandezza naturale, dall’antenato dell’elicottero al carro “armato”, dalla mitragliatrice al ponte girevole, passando per la barca a pale!

A un passo il castello di Amboise dove visse Francesco I. Guardare gli orizzonti che Leonardo  ammirava, passare nelle sale del castello che lui trasformava con effetti strabilianti per le feste del “suo” re… è una forte emozione. Non perdetela. La visita della cittadina sottostante è gioiosa. Fate sosta Chez Bruno Amboise – place M. Debré 38 – chiuso domenica e lunedì ←, un bar à vin gettonatissimo e delizioso ai piedi del castello: indimenticabile il foie gras maison e il magret de canard.

E se poi volete sentirvi per una notte castellani prenotate una doppia (da 130 €), all’Hôtel Le Pavillon des Lys → 9 Rue d’Orange, a un passo dal castello, tel, 0033 2 47300101 ← e per 280 € la strepitosa suite terrasse… sognando la Gioconda.

Info pratiche
Château du Clos Lucé – Parc Leonardo da Vinci
2 Rue du Clos Lucé – 37400 Amboise – Val de Loire – France
Tel. +33 02 47 57 00 73
Château royal d’Amboise
37400 Amboise
Tel. +33 02 47 57 00 98

Pin It

Rispondi