Jean Cocteau ed Edith Piaf: a volte ritornano

Locandina1Morirono lo stesso giorno, l’11 ottobre 1963, prima lei e poche ore dopo lui, appena il tempo di scrivere l’elogio funebre della sua grande amica. Il 20 e il 22 aprile, TORINO INCONTRA LA FRANCIA rende loro un omaggio cinematografico. by martine buysschaert

Un omaggio tutto italiano e al femminile con grandi interpreti. A dare il via, sabato 20 alle 14.30 saranno i filmati di celebri monologhi del poeta e drammaturgo, come La voce umana (1930), quella di una donna disperata mentre parla al telefono con l’amante che l’ha lasciata, mirabilmente interpretata dalla grande ANNA PROCLEMER. Seguirà Il fantasma di Marsiglia, opera degli stessi anni, con ADRIANA ASTI, a cui seguirà Il bell’indifferente – la riduzione di La voce umana scritta appositamente per Edith Piaf nel 1940 – impersonata da PIERA DEGLI ESPOSITI.

Cocteau&PiafA ricongiungere idealmente Cocteau e la Piaf c’è RAFFAELLA DE VITA, che al poeta e alla cantante, ha dedicato Edith Piaf, una voce una donna una vita.

Locandina2Mi piace quest’ennesima occasione di TORINO INCONTRA LA FRANCIA, generata dalla 28esima edizione del GLBT Film Festival Da Sodoma a Hollywood – qui info e programma –, che peraltro inaugura oggi in presenza di Giuliana de Sio, sempre al Cinema Massimo, in via Verdi 18 a Torino.

Buona rievocazione a tutti!

Pin It

Rispondi