Parigi: un vero bistrot per una pausa low cost

G-rard-LaurentA farmi sapere dell’esistenza di LE PURE CAFÉ è stato Gérard Laurent, nelle cui foto ho trascorso buona parte della mia notte insonne, ritrovando una Parigi perduta, con parigini in carne e ossa. by martine buysschaert

Ho buone speranze di poter osservare anch’io Charles n.d.r. il signore nella foto sotto ← mentre legge il giornale, visto il commento di Gérard Laurent che lo ha fotografato il 9 gennaio scorso: “Per nulla al mondo, Charles rinuncerebbe al suo caffè del mattino al bancone del Pure Café. Fedele del quartiere, ama questa parentesi calorosa in cui incontra habitués, come lui, con cui scambiare parole e sorrisi complici. E quando il giornale si libera, con quanto piacere sfoglia le pagine del quotidiano messo a disposizione dei clienti! È questo calore quiete che viene a cercare qui e che ognuno può condividere, il tempo di una pausa.”

110057_boire_son_cafe_au_comptoir_du_pure_cafe

E infatti, sono andata a cercarlo LE PURE CAFÉ, che di mattina si sveglia per fare il bar, quello giusto per un primo impatto con il mondo parigino: il caffè quello lungo (ma c’è anche l’espresso) e il corteo della gente del quartiere che si attarda qualche istante al vecchio bancone di legno e di zinco che sa di vintage. Autentico però. E lo avverti fin da fuori, dalla facciata rossa a tre vetrine che abbraccia un angolo fra due vie, dai tavolini fuori, dall’insegna “come quelle di una volta”, dai pavimenti agli specchi, passando per i lampadari. Ti sembra di essere in Midnight in Paris e di entrare in the caffè parigino per eccellenza!

Poi, quando arriva mezzogiorno, veste i panni del bistrot-brasserie, che va avanti fino a tarda notte. Propone una carta profumata dagli antipasti al dessert con cose del tipo: invidia riccia con pancetta e crostini, anatra ai frutti di bosco con purea di sedano e mousse di lime. Anche le formule proposte sono appetibili: con 13,50 € mangi 1 entrara + 1 secondo oppure 1 secondo + 1 dessert; se li vuoi tutti e tre spendi 16,50 € , ma se ne vuoi uno solo ti bastanno 10,50€. Insomma, un vintage low cost, e per di più con un’accoglienza calorosa e un personale molto premuroso. Se non fosse così, cosa ci verrebbe a fare il Charles di cui sopra?

Ho proprio deciso che andrò spesso a trovare Gérard nei suoi siti perché il suo sguardo sui luoghi mi guida nella giusta direzione: guardare per credere.

Info pratiche
LE PURE CAFÉ
14 Rue Jean Macé
75011 Paris
Orari: lunedì-venerdì 7-02, sabato 8-02 e domenica 10-24

Pin It

5 thoughts on “Parigi: un vero bistrot per una pausa low cost

    • Ciao Tina: sono contenta che abbia “stuzzicato” la tua curiosità. In realtà è a circa 1,5 km del Marais, in direzione est. L’arrondissement è l’XI, e, anche se è poco in uso, è detto Arrondissement Popincourt. Meno turistico del Marais, questo quartiere (un tempo) operaio è stato protagonista della Parigi rivoluzionaria e delle grandi rivolte del Novecento. Vi si trovano altri posti di cui presto parlerò. Ciao

  1. Pingback: Parigi low cost: uno “zuppa bar” + una ricetta | vogliadiFrancia ♥ la Francia che piace agli italiani

  2. That is very interesting, You are a very professional blogger.
    I’ve joined your feed and sit up for in search of more of your fantastic post. Also, I have shared your website in my social networks

Rispondi