Épinal: weekend nella culla del fumetto

Full immersion nel mondo un po’ naïf, un po’ kitsch e pieno di grazie delle stampe popolari, antenate dei fumetti e delle figurine, che qui nell’Ottocento connobbero un’età dell’oro. In più qualche dritta per vito e alloggio. by francesca semisa

Dal 1 al 4 novembre 2012 si celebra a ÉPINAL, graziosa cittadina delle Vosgi che dista meno di 500 km da Milano, la XXIV edizione della FÊTE DES IMAGES ovvero una festa interamente dedicata all’immagine popolare. E non è certo un caso. Les Images d’Épinal sono ben note a collezionisti e appassionati. In origine erano grandi fogli in cui si allineavano vignette con didascalie a comporre racconti religosi, episodi storici e favole edificanti… insomma dei proto-fumetti. Questi venivano poi venduti a domicilio, soprattutto nei borghi lontani dai grandi centri. A Épinal, più che altrove, tale produzione resitette a lungo.

Intanto conviene visitare l’IMAGERIE D’ÉPINAL → 42 bis quai de Dogneville – tutto l’anno lun-sab. 9-12 e 14-18.30, domenica 10-12 e 14-18 – ingresso libero – visita guidata 5€ ← una manifattura ottocentesca tutt’ora in attività, per capire l’evoluzione del processo di produzione, dalla xilografia alla lastra litografica, passando per l’incisione su rame. Le figure stampate in nero venivano poi colorate applicando il colore per mezzo di un tampone su una mascherina delimitante precise zone delle figure, lavoro che veniva affidato a personale giovane e sotto-pagato: ogni epoca ha i suoi precari! Date un’occhiata alle fotografie del loro sito: macchinari di archeologia industriale, matrici di legno, di rame e lastre litografiche, dimostrazioni pratiche e tante tante Images d’Épinal. Un percorso curioso e insolito. Nel ponte di novembre poi sono previste una serie di attività collaterali.

Capito come si producevano, è ora di passare alla pratica. La mostra ROIS ET REINES, che chiuderà il prossimo 7 novembre, schiera una galleria di re e regine di Francia in formato d’Images d’Épinal, dipinti e sculture. Chi di noi non si è mai chiesto, ai tempi del liceo, se ciò che viene raccontato nei libri a proposito di sovrani sia effettivamente vero o se sia solo il frutto di miti e leggende? È a questa domanda che risponde la curiosa mostra organizzata dal MUSÉE DE L’IMAGEcon la collaborazione di un gruppo di professori dell’Università di Nancy, decodificando per il grande pubblico le immagini riproposte dalla tradizione, svelando segreti e sfatando false credenze. Un modo simpatico per ficcare il naso nel lato umano di questi personaggi, così pomposamente raffigurati.

Per proseguire in tema “regale” prenotate una camera a LE CHÂTEAU DE FAILLOUX → Marie-José Maillet – 3 Grande Failloux – 88000 Jeuxey – tel. +33 (0)3 29 34 17 13 – cell. +33 (0)6 85 91 37 27 – tariffe: pernottamento 70-95 €  la doppia, 8 € la prima colazione ←, un elegante castello settecentesco immerso in un bel parco con giardini alla francese, a 5 km dal centro storico di Èpinal.

Oppure optate per LA GRANGE → Fontenay, a 10 km da Epinal – te. +33 (0)6 98 40 27 72 o +33 (0)3 29 43 20 55 – tariffe: doppia 115 €, cena 28 € ← dove Caroline e Jacques faranno di tutto per rendere gradevole il vostro soggiorno. Una bella dimora tra l’antico e il moderno con camere tematiche dedicate al Giappone, all’Africa e all’India etc. Qui è di casa l’artigianato d’arte, in particolare i rivestimenti in ceramica dipinti a mano e i trompe-l’oeil. C’è anche la spa e una grande piscina coperta non trattata al cloro.

Bon weekend!

Pin It

Rispondi