Mangiare a Parigi (4° puntata): il brunch domenicale

Rivolto ai dormiglioni che amano svegliarsi tardi, persino a Paris… Quello che per gli inglesi è il brunch, i parigini lo chiamano grand petit-déjeuner, vale a dire una grande prima colazione. by paolo galliani

La versione anglosassone è effettivamente un po’ cruda: brunch sembra un acronimo allungato che ricorda il morso di una coscia di pollo, un vaso di porcellana che va in mille pezzi o la nuvola di un fumetto quando Tex Wills rifila un cazzotto al solito delinquente. Tant’è. Conta la sostanza: un pranzo domenicale easy, addirittura interclassista, in un luogo dove possono incontrarsi i genitori con i marmocchi, la coppia di innamorati e i VIP bohémiens desiderosi di leggersi Le Monde in santa pace in un locale rilassato informale. Dopo i bistrot – clicca qui –, le tavole low-costclicca qui –, le mense di politici e militanti clicca qui – ecco qualche indirizzo brunch da provare.

1. Intanto al Mama Shelter → 109 Rue Bagnolet (XX arr.) – www.mamashelter.com – brunch domenica 12-16: prenotazione telefonica indispensabile chiamando lo 01 43 48 48 48 – metrò Gambetta – abbiamo già parlato di questo hotel design di Philippe Stark (clicca qui per rileggere l’articolo) ← non è davvero male anche se è leggermente più caro della media (39 euro). In compenso si mangia a volontà: fra una decina di entrate, cinque piatti caldi e ventun proposte dolci, c’è proprio da abbuffarsi, il tutto in un contesto davvero speciale.

2. Per converso, Le Café qui parle → 24 Rue Caulaincourt (XVIII arr.) – brunch sabato e domenica 10-16 – metrò Lamarck Caulaincourt o Blanche è decisamente fra i più economici (17-20 euro) e con un grande rapporto qualità/prezzo. Siccome non è prevista la prenotazione, il consiglio è di andarci intorno alle 10.30-11 o dopo le 15.

3. A metà strada, due locali da brunch sui 25-27 euro. Il primo, Les Editeurs → 4 Carrefour de l’Odéon (VI arr.) – tel. 01 43 26 67 76 – aperto tutti i giorni 7-2 del mattino – metrò Odéon ← piacerà agli intelettuali. Difficile dire se è più ristorante-biblioteca o biblioteca-ristorante: sta di fatto che l’ambiente è molto cosy e raffinato, e insieme al brunch potrete nutrirvi di notizie e di letteratura. 4. L’altro è Casimir  → 6 Rue de Belzunce (X arr.) – tel. 01 48 78 28 80 – metrò Gare du Nord‎ in stile bistrot, semplice e senza fronzoli, con sapori dagli accenti bretoni.

5. La palma del più economico va a Le Café du Commerce 39 Rue des Cinq Diamants (XIII arr.) – tel. 01 45 75 03 27 – metrò Emile Zola che propone un brunch domenicale formato famiglia: adulti 9 euro, menù bambini 8. È un bistrot cool, tranquillo, non tanto grande che la domenica pomeriggio organizza spesso concerti jazz.

Pin It