Sciare a Parigi: quando volere è potere

Sci a Montmartre

Parigi

A Parigi si sa, tutto è possibile, compreso sciare! Non ci credi? Guarda i video che ti propongo. Se non c’è neve, c’è chi se la inventa! Più che “Sono Pazzi Questi Romani”: a me vien da dire “Sono Pienidifantasia Questi Parigini”… by martine buysschaert

Se la neve non ce n’è per niente, c’è chi se la immagina e prenota persino una raclette (un piatto a base di formaggio) in un bistrot per il dopo-sci!

Oppure c’è chi ne approffitta per letteralmente “fabbricarsela” (facendosi sponsorizzare, ma li perdoniamo perché è comunque divertente).

Se di neve ce n’è poca, c’è chi se la fa bastare e osa persino con lo snowboard, come a dire “facciamo con quel che abbiamo”…

Se fa invece una bella nevicata come è successo il 9 dicembre 2010 e 500 operatori della montagna (tra cui 350 maestri di sci) si ritrovano per caso (!) sulla scalinata di Montmartre o ai piedi della Tour Eiffel, è fatta: chi guarda ha diritto a una bella seduta di riscaldamento muscoli fatta a mo’ di flashmob: un modo simpatico per aprire la stagione nelle stazioni sciistiche di Francia (nelle Alpi e nei Pirenei).

© Daniel Lacroix de Chevilly-Larue

A parte gli scherzi, un antipasto in odore di sci lo puoi fare davvero a Parigi, facendo una passeggiata nel Village de Noël du Trocadéro, di fronte alla Tour Eiffel, dove un’iniziativa congiunta delle 29 stazioni sciistiche delle Hautes-Alpes presentano il loro territorio. Nei tipici chalet di legno dei mercatini natalizi prodotti tipici, dal cibo all’artigianato. Nel igloo gigante (200 metri quadri) svariate animazioni, tra cui la proiezione di un filmato in 3D su quell’angolo di Francia. Infine una pista di sci di fondo (a dir vero, un abbozzo di pista, visto che sono solo 100 metri!) dove grandi e piccini potranno provare i rudimenti dell’attività fondista o delle racchette, un simulatore di sci e una pista di patingaggio!

Ma per metterti al corrente delle ultime novità della Ville lumière, ti segnalo che un tale Didier Fusillier sta davvero progettando un annello lungo 5 km utile sia per attività di atletismo che di sci di fondo da allestire lungo le sponde della Rive gauche, tra il Musée d’Orsay e il Port du Gros-Caillou, e aperto di giorno come di notte. Qualcosa di simile si potrebbe fare lungo il Naviglio milanese o lungo il Tevere a Roma? C’è qualcuno che ci sta pensando? Mica possiamo fare tutto noi di vogliadifrancia.it!

Pin It

Rispondi