Natale a Strasburgo: nel paese dei balocchi

© Aurélie Cottier

Alsazia

Uno choc di colori e suggestioni che vi accompagnerà fino al 31 dicembre ai piedi del grande albero di Natale di Place Kléber e fra gli stand del Christkindelsmärik lungo i vicoli e le alzaie della Strasburgo medievale. Quartiere fotogenico dal nome evocativo. Quasi una catarsi: Petite France.

© Laure Gautherot OTSR

La vera sorpresa infatti è sempre quella: trovarsi in una deliziosa città francese e ogni tanto pensare di essere dall’altra parte del Reno. Mica difficile rispettare la geografia senza ricordare la storia: la parlata alsaziana è piena di sound tedesco, i bar e i bistrot si chiamano winstub e le specialità gastronomiche (clicca qui per vedere cosa acquistare e dove) hanno aromi e nomi che ti aspetteresti a Colonia o a Mannheim. Ma via, sono solo dettagli per una città come Strasburgo che della sua anima doppia, insomma internazionale, ha fatto la sua fortuna, quantomeno lontano dagli orrori delle vecchie guerre. E di questi tempi non c’è nulla di più colorato e pittoresco dei mercatini natalizi del primo centro storico di Francia inserito dall’Unesco nel Patrimonio dell’Umanità.

Info pratiche:
Office du Tourisme
tel. +33 (0)3 88 52 28 28

Pin It

Rispondi