Parole di Francia: ✎Chambre d’hôtes

© Les Pierres Sauvages - Una Chambre d'hôtes in una dimora di Provenza

© Les Pierres Sauvages - Una Chambre d'hôtes in una dimora di Provenza

Chambre d’hôtes, Maison d’hôtes, Demeure d’hôtes… tante parole per esprimere un concetto: l’alloggio presso gli abitanti, ovvero il B&B in versione francese, con una particolare vocazione di ospitalità e accoglienza. 

La Francia ha assistito negli ultimi anni a un autentico boom di piccole strutture di ospitalità paragonabili ai famosi B&B di tradizione anglosassone. Sono le cosiddette Chambres d’hôtes, Maisons d’hôtes o Demeures d’hôtes – rispettivamente camere, case o dimore –, alloggi abitati dai proprietari che possono mettere a disposizione fino a 5 camere per un massimo di 15 ospiti.

La differenza sostanziale è che sono strutture dove c’è davvero un (più spesso una) padrone di casa che ne fa gli onori, un’oste nel senso antico della parola, che ti accoglie e ti consiglia. Infatti per quelli che ti proponiamo per averli provati di persona, è la prima cosa che ti faremo vedere: il volto di chi ti accoglierà o che comunque ha curato ogni aspetto della casa ospitante. Perché quando c’è una persona, c’è un interlocutore in carne e ossa che risponde dell’ospitalità proposta alla persona ospitata. Questo tipo di ospitalità implica quindi una relazione fra colei (o colui) che accoglie e quelli accolti.

In genere le Demeures d’hôtes o Chambres d’hôtes sono di buon livello, perlopiù allestiti in dimore di carattere; in molti casi sono addirittura paragonabili a piccoli alberghi di charme o a boutique-hotel. E spesso (nel 40% dei casi) offrono forme di ristorazione casalinga di buon livello a prezzi ragionevoli, chiamate tables d’hôtes.

Inizialmente Maisons d’hôtes e Chambres d’hôtes erano facilmente individuabili in località remote o in campagna, nei borghi più sperduti, laddove era meno assicurata la presenza degli alberghi tradizionali. Oggi il fenomeno è nazionale e interessa anche le grandi città: si parla di 500 nuovi indirizzi aperti ogni anno in Francia (per un equivalente di 1500-1700 camere), con particolare concentrazione nel nord-ovest del paese (Bretagna e Normandia) e nel sud (Provenza e Rodano-Alpi).

La rete di qualità più diffusa di questo tipo di strutture private di accoglienza è Maisons d’Amis en France “Fleurs du Soleil”.

Pin It

5 thoughts on “Parole di Francia: ✎Chambre d’hôtes

  1. Pingback: Dormire a Lione: un nuovo B&B al pianterreno di una villa | vogliadiFrancia

  2. Pingback: Marsiglia: un B&B per innamorati e innamorARTi! | vogliadiFrancia

  3. Pingback: Normandia: il Mont-Saint-Michel visto dal cielo | vogliadiFrancia ♥ la Francia che piace agli italiani

  4. Pingback: Marsiglia: dormire stravagante (1° puntata) | vogliadiFrancia ♥ la Francia che piace agli italiani

Rispondi