Raggiungere la regione Rodano-Alpi: in auto, in treno o in aereo

© Simdaperce GNU

Rodano-Alpi

A nord della Provenza, la regione Rodano-Alpi, è un territorio dove – oltre al vivace capoluogo Lione, la Savoia e l’Alta Savoia con la maggior vetta europea, il Monte Bianco – valgono il viaggio, fra gli altri, la Drôme e l’Ardèche. Sono numerose le soluzioni per raggiungere la regione e ampia è anche la rete di trasporti e collegamenti con l’Italia.In auto
Attraverso il traforo del Monte Bianco si entra in Alta Savoia ed è poi facile raggiungere Annecy, Chambéry e Lione (da Milano a Lione calcolare circa 460 chilometri: 403 su strade ad alta velocità). Passando dalla Valle d’Aosta è possibile anche accedere alle Alpi francesi attraverso il Passo del Piccolo San Bernardo. Dopo Bardonecchia, il Traforo del Frejus (Via Torino-Susa) avvicina l’Italia a Chambéry, a Lione (da Torino 314 km, 278 su strade ad alta velocità) a Grenoble, alla Drôme e all’Ardèche, due dipartimenti che possono essere raggiunti anche dal Monginevro (via Torino-Susa-Oulx) e Briançon.

Stazione TGV aeroporto di Lione

In treno
Artesia collega le città del nord Italia (da Venezia a Torino) a Modane, Chambéry e Lione. Collegamento giornaliero Milano-Lione (durata: 5 ore e 14 minuti). Da Torino calcolare 3 ore e 49 minuti.

In aereo
Da Malpensa a Lione Saint-Exupery 3 voli giornalieri Air France/Alitalia (due la domenica) e un volo giornaliero Easy Jet (non il sabato). Voli anche da Roma.

Pin It

Rispondi